Giambruno: “La mia causa a Mediaset? Non ho nulla da aggiungere” (2024)

“Non ho niente da dire, nulla da aggiungere”, taglia corto Andrea Giambruno interpellato da Repubblica in merito alla presunta causa che il conduttore sarebbe pronto a fare a Mediaset. “Faccio causa per violazione della privacy e diffamazione a mezzo stampa. L’avvocato mi ha detto che così vinciamo sicuro”, si legge su la Stampa.

L’ex compagno della presidente del Consiglio Giorgia Meloni, silurato dalla conduzione di Diario del giorno, in onda su Rete4, sarebbe andato dai legali dopo la serie di gaffe culminate negli imbarazzanti fuori onda pubblicati da Striscia la notizia, programma dello stesso network guidato da Pier Silvio Berlusconi.

A dar manforte a Giambruno una sentenza della Corte di Cassazione del 2011, un precedente favorevole. La convinzione è che i fuori onda possano essere equiparati a colloqui privati tra colleghi, intercettati sul luogo di lavoro, che non potevano essere divulgati.

I fuori onda di Striscia

Lo scorso 18 e 19 ottobre in due puntate consecutive, Striscia la notizia, il tg satirico di Mediaset, ha diffuso dei fuori onda di Giambruno, allora compagno della presidente del Consiglio Giorgia Meloni. Sono soprattutto quelli del 19 ottobre a far scattare l’allarme rosso a Palazzo Chigi e provocare la reazione durissima da parte dell’opposizione per le “allusioni sessuali incommentabili” a colleghe.

Gli audio rubati hanno contenuti poco equivocabili. “Posso toccarmi il pacco mentre ti parlo?” chiede Giambruno probabilmente a una collega, che risponde: “Lo hai già fatto”. Poi le chiede ancora: “Tu sei fidanzata?”, e la risposta è la seguente: “Sì, te l’ho già detto stamattina, Andrea”. Il tono sembra scherzoso ma le uscite di Giambruno cominciano ad avere toni più insistenti.

Il giorno prima Striscia aveva mostrato un fuorionda video in cui Giambruno fa delle avance alla collega Viviana Guglielmi: “L'unico giudizio che conta per me è quello della Viviana, ma la bellezza di questo blu estoril, una donna acculturata come te dovrebbe saperlo, blu Cina no, non ti si addice, sei di un livello superiore, meglio oggi? Sei di buon umore? Mi è dispiaciuto ieri vederti un po'…Sembri una donna intelligentissima, ma perché non ti ho conosciuta prima”.

Il benservito della premier e l’addio alla conduzione

All’indomani dei fuori onda, il 20 ottobre, Giorgia Meloni dà il benservito ad Andrea Giambruno via social. “La mia relazione con Andrea Giambruno, durata quasi dieci anni, finisce qui. – scrive la premier – Lo ringrazio per gli anni splendidi che abbiamo trascorso insieme, per le difficoltà che abbiamo attraversato, e per avermi regalato la cosa più importante della mia vita, che è nostra figlia Ginevra”.

Quattro giorni dopo, il 24 ottobre, l’ex compagno della premier lascia la conduzione di Diario del giorno. “Dispiaciuto per l’imbarazzo e il disagio creato con il suo comportamento, concorda con l’azienda” l’addio al video. Secondo fonti di Cologno Monzese il giornalista 42enne manterrà il posto nel programma, però dietro le quinte.

Un nuovo inizio, una scelta di profilo più basso, che il giornalista sembra coerentemente perseguire dando letteralmente un taglio al suo proverbiale ciuffo. A cui seguirà anche un trasloco, da single.

La precisazione

Riceviamo dall’avvocato di Andrea Giambruno e pubblichiamo:

“Nello scritto è stato riportato quanto è stato raccontato dal giornale ‘La Stampa’, nell’articolo del 6 dicembre a firma di Ilario Lombardo, e cioè che Andrea Giambruno, lunedì 4 dicembre 2023, in occasione di un pranzo a Roma, presso “L’Osteria del Sostegno”, avrebbe affermato di voler fare causa a Mediaset e di aver già discusso con il proprio avvocato una strategia vincente per ottenere il risarcimento del danno subito a seguito della diffusione dei fuorionda si Striscia la Notizia.
Ciò che più rammarica, nel leggere una simile narrazione da parte di un giornale così rinomato sul territorio nazionale, è la superficialità dimostrata nella diffusione della notizia, senza aver neppure indagato se la fonte fosse minimamente attendibile.
Sarebbe bastato, infatti, interpellare i proprietari del locale citato dal giornale ‘La Stampa’ (e cioè l’osteria del Sostegno a Roma), per scoprire che il lunedì è il giorno di chiusura. E, infatti, lunedì 4 dicembre 2023, il locale era regolarmente chiuso. Oltretutto, Andrea Giambruno non frequenta “l’Osteria del Sostegno” da oltre tre mesi. Già questo è sufficiente a destituire di fondamento l’intera narrazione estrapolata dal quotidiano ‘La Stampa’, perché totalmente inventata. Senza considerare, peraltro, gli offensivi e denigratori commenti sulla pregressa vicenda dei fuorionda e sulla storia professionale e familiare di Andrea Giambruno.
Dunque, l’articolo in questione, nell'attribuire, contro il vero, ad Andrea Giambruno, la volontà di agire giudiziariamente contro l’azienda ‘Mediaset’ – con la quale ha consolidato, in dieci anni di collaborazione, un rapporto di stima professionale reciproca – è lesivo della sua reputazione e del sereno svolgimento della sua attività lavorativa presso Mediaset.”

---

Prendiamo atto della precisazione, ossia che il dottor Giambruno non ha intenzione di fare causa a Mediaset. (s.b.)

Giambruno: “La mia causa a Mediaset? Non ho nulla da aggiungere” (2024)
Top Articles
Latest Posts
Article information

Author: Manual Maggio

Last Updated:

Views: 5283

Rating: 4.9 / 5 (69 voted)

Reviews: 92% of readers found this page helpful

Author information

Name: Manual Maggio

Birthday: 1998-01-20

Address: 359 Kelvin Stream, Lake Eldonview, MT 33517-1242

Phone: +577037762465

Job: Product Hospitality Supervisor

Hobby: Gardening, Web surfing, Video gaming, Amateur radio, Flag Football, Reading, Table tennis

Introduction: My name is Manual Maggio, I am a thankful, tender, adventurous, delightful, fantastic, proud, graceful person who loves writing and wants to share my knowledge and understanding with you.